Pages Menu
TwitterRssFacebookPinterestGoogle Plus
Categories Menu

Posted on set 11, 2013 in Mangiare | 0 comments

Ricette tipiche del lago di Iseo: il pesce.

Ricette tipiche del lago di Iseo: il pesce.

I cultori del pesce lo sanno: il lago di Iseo è per loro come un forziere pieno di monete d’oro per i pirati, non per il metallo prezioso, ovvio, ma per le numerose specie ittiche che ospita.

Il lago d’Iseo, chiamato anche Lago Sebino, si trova immerso tra le Prealpi e fa da confine tra la provincia di Bergamo e di Brescia. È alimentato dal fiume Oglio che scende dalla Val Camonica e ne diventa anche l’emissario e al suo interno ospita la più alta isola lacustre d’Europa, Montisola, e due altri isolotti.

Le caratteristiche del fondale e quelle dell’acqua che non è mai troppo fredda, permettono a 23 specie ittiche di vivere in questo lago, favorendo di conseguenza la pesca.

Tra le specie più note e più pescate si annoverano il salmerino, una specie relitta glaciale, il cavedano, il luccio, l’alborella, il vairone, l’anguilla, la tinca e il coregone. Introdotte poi in modo artificiale sono state la trota irridea, il persico e la carpa.

La pesca nel lago è controllata e permessa solo se muniti di licenza, per salvaguardare in modo intelligente la fauna del lago senza perdere le tradizioni dei sapori tipici: il pesce di lago è infatti un must culinario per gli abitanti della zona, ma anche per turisti e amanti del posto.

Molti sono ancora oggi i ristoranti che si impegnano a mantenere vive le ricette di pesce tradizionali e stupisce come riescano a valorizzare un tipo di pesce a volte sottovalutato.

Partendo dal fatto che la qualità di queste specie è ottima, i ristoranti propongono pesci arrostiti o ripieni, spaziando dalla trota, al coregone, al luccio, alla tinca. È proprio quest’ultima ad essere diventata il piatto tipico di uno dei paesi del lago, Clusane d’Iseo, i cui abitanti in passato, dovendosi accontentare dei pochi prodotti che la loro terra offriva, inventarono una ricetta che oggi è uno dei simboli del paese: la tinca al forno con polenta.

A Clusane ogni anno si celebra questo piatto a metà luglio durante la settimana della tinca e i ristoranti propongo l’antica ricetta della tinca ripiena di formaggio e spezie e cotta al forno in pirofile di terracotta. Una bontà che riporta indietro nel tempo.

Importante tradizione è anche l’essiccazione e la conservazione del pesce che comprende il persico e i cavedani. Il pesce, lavato ed eviscerato, viene messo sotto sale per 24 ore, successivamente viene rilavato e disposto al sole ad essiccare per 5/10 giorni su archetti in legno di frassino. Dopo l’essiccazione viene conservato sott’olio in contenitori di metallo. Passato qualche mese può essere mangiato appena tolto dal contenitore oppure cotto sulla brace per qualche minuto. Servito soprattutto a Montisola, questo squisito piatto è di solito condito con olio ed erbe aromatiche e accompagnato dalla polenta, oppure presentato in carpione con cipolle stufate e aceto.

Il persico invece viene gustato impanato e fritto, ma è tradizione anche intervallarlo tra uno strato e l’altro di pasta nella preparazione delle lasagne di pesce.

Spazio ovviamente anche alle rivisitazioni dei piatti tipici: il coregone, ad esempio, è usato in molti primi piatti, dal risotto mantecato con salsiccia e filetti di coregone, alla pasta fresca con pesci misti di lago, a pesci carpionati con mieli e frutta.

Il pesce di lago non è mai stato così buono come quello servito secondo le ricette tipiche del Lago di Iseo.

faidate46860

Be Sociable, Share!

Post a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

COOKIE
I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell'erogazione del servizio in base alle finalità descritte. I Cookie utilizzati appartengono alle seguenti sottocategorie:

Cookie di sessione
Il cookie di sessione archivia e recupera valori per un determinato utente. Le informazioni sono archiviate lato server e solo l'ID univoco contenuto nel cookie viene condiviso tra l'utente e il server. Le informazioni memorizzate sul server restano in memoria fino alla scadenza della sessione. Il cookie stesso non contiene dati personali.

Cookie analitici di terzi, Google Analytics con IP anonimizzato (Google Inc.)
permettono di acquisire informazioni statistiche in merito alle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima.

Come posso controllare l'installazione di Cookie?
In aggiunta a quanto indicato in questo documento, è possibile gestire le preferenze relative ai Cookie tramite le impostazioni del proprio browser.
E' importante notare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe essere compromesso.
Puoi trovare informazioni su come gestire i Cookie nel tuo browser ai seguenti link:
Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari e Microsoft Windows Explorer.

Chiudi