Pages Menu
TwitterRssFacebookPinterestGoogle Plus
Categories Menu

Posted on giu 14, 2013 in Pisa | 1 comment

Luminara a Pisa: fantasmagorie in una notte d’estate

Luminara a Pisa: fantasmagorie in una notte d’estate

Pisa, una città marinara che ha dominato il Mediterraneo per molti anni, deve la sua forza all’acqua. Da un parte quella del mare, garanzia di scoperte e commerci, dall’altra quella dell’Arno, il fiume che la attraversa e che con i suoi 241 chilometri unisce idealmente città, borghi, provincie toscane – zone di grande fascino immerse tra natura e arte.

L’Arno costituisce l’ossatura di Pisa che le è indissolubilmente legata. Case,  palazzi e chiese seguono il suo corso e ne rendono evidente l’andamento. Il fiume costituiva l’anima commerciale della città e oggi i Lungarni ne rappresentano quella più dinamica, là dove pisani e visitatori amano andare per bere un caffè o un aperitivo, per guardare il placido scorrere dell’acqua, senza fare nulla, incantati.

A unire la zona a sud del fiume con quella a nord ci sono parecchi ponti, il più celebre dei quali è chiamato Conte Ugolino ma per tutti è Ponte di Mezzo.

Il 16 di giugno di ogni anno l’Arno, i palazzi che vi si affacciano, i ponti che lo attraversano e tutta la città vivono una serata di vero splendore: la Luminara.

Si tratta di una festa che risale, secondo le fonti, al 1688, quando Cosimo III dei Medici volle che l’urna con il corpo di Ranieri degli Scaccieri, patrono della città, fosse riposta in Duomo.

La solenne traslazione fu pretesto per organizzare una grande celebrazione che consistette in prevalenza nell’illuminare Pisa con lampade ad olio. A essere sinceri un tipo di festeggiamento del genere era già stata proposto in città prima, ma di qui in poi divenne un appuntamento fisso che si andò configurando e affinando nel tempo, trasformandosi in una vero e proprio allestimento scenografico luminoso che coinvolgeva palazzi e case dei Lungarni.

Anche oggi la Luminara mantiene tali caratteristiche. Infatti sugli edifici che si affacciano sul fiume, in corrispondenza delle finestre e delle linee architettoniche principali viene applicata una intelaiatura di legno dipinta di bianco, detta biancheria. Con grande pazienza, sui telai vengono applicati i lumini, circa settantamila. Appena la luce del tramonto svanisce a ovest ecco delinearsi le silhouette dei monumenti. Pisa emerge come in una sorta di gigantesca lanterna magica.

Allo stesso tempo sul fiume vengono rilasciati altri lumini galleggianti che seguono il corso della corrente.

Un corteo di persone in costumi rinascimentali rende lo spettacolo ancora più intrigante. Spettacolo che coinvolge anche il luogo più celebre della città, piazza dei Miracoli. Qui l’illuminazione è garantita da padelle ad olio collocate sui piani della Torre Pendente e sulle merlature delle mura che la circondano.

Al termine della sfilata, tra il ponte della Fortezza e quello di Mezzo, dall’acqua dell’Arno e dalle principali torri prende vita uno spettacolo pirotecnico accompagnato da musiche.

Il tremolio dei “lampanini” ammanta la città di un fascino antico, sorprendente. Monumenti e chiese come Palazzo Pretorio, la chiesa di San Michele in Borgo, la Torre della Cittadella assumono un aspetto nuovo e ammaliante.

Uno spettacolo che riporta adulti e bambini in luoghi incantati, a metà tra fiaba e folclore.

La domenica seguente la Luminara si svolge un altro evento imperdibile, ovvero il Palio di San Ranieri. Si tratta di una regata a cui partecipano i quattro quartieri storici di Pisa, che si sfidano sulle acque dell’Arno. La gara inizia dal Ponte della ferrovia ed arriva a Palazzo Mediceo. Gli otto vogatori devono remare contro corrente per 1500 metri, dopodiché uno di loro, detto il montatore, deve salire su uno dei 4 canapi che raggiungono la sommità di un pennone alto 10 metri, posto al traguardo, e afferrare il palio, simbolo della vittoria.

Estate_728 x 90

Be Sociable, Share!

1 Comment

Trackbacks/Pingbacks

  1. Pisa. 16 giugno 2013: Luminara di San Ranieri | Smartrippin
    [...] A questo grande appuntamento, abbiamo dedicato uno dei nostri articoli: Luminara a Pisa, fantasmagorie in una notte d’estate. [...]

Post a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

COOKIE
I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell'erogazione del servizio in base alle finalità descritte. I Cookie utilizzati appartengono alle seguenti sottocategorie:

Cookie di sessione
Il cookie di sessione archivia e recupera valori per un determinato utente. Le informazioni sono archiviate lato server e solo l'ID univoco contenuto nel cookie viene condiviso tra l'utente e il server. Le informazioni memorizzate sul server restano in memoria fino alla scadenza della sessione. Il cookie stesso non contiene dati personali.

Cookie analitici di terzi, Google Analytics con IP anonimizzato (Google Inc.)
permettono di acquisire informazioni statistiche in merito alle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima.

Come posso controllare l'installazione di Cookie?
In aggiunta a quanto indicato in questo documento, è possibile gestire le preferenze relative ai Cookie tramite le impostazioni del proprio browser.
E' importante notare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe essere compromesso.
Puoi trovare informazioni su come gestire i Cookie nel tuo browser ai seguenti link:
Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari e Microsoft Windows Explorer.

Chiudi