Pages Menu
TwitterRssFacebookPinterestGoogle Plus
Categories Menu

Posted on apr 5, 2013 in Borghi, Montagna | 0 comments

Val Taleggio: una piccola Svizzera bergamasca

Val Taleggio: una piccola Svizzera bergamasca

Per chi abbia voglia di fare un’escursione in una valle incontaminata, rurale, posta a circa di mille metri di altezza, ricca di verde, panorami mirabolanti e paesini degni delle migliori fiabe, la Val Taleggio rappresenta una meta immancabile.

La valle dà il nome al prodotto, famoso sul suolo locale, ma anche nazionale, il Taleggio, un formaggio che ha ottenuto il marchio D.O.P. nel 1996. Alla stessa valle si associa un altro formaggio tipico, lo “strachìtunt” che nel dialetto locale significa formaggio tondo. Fino a poco tempo fa era completamente dimenticato, ma da qualche anno ha ritrovato lustro e riconoscimenti internazionali. Si tratta di formaggio erborinato a latte crudo, notevole per preparare risotti, fondute, paste dai sapori decisi.

Oltre ai prodotti caseari di grande qualità la valle merita una visita attenta anche per godersi quanto di meglio ha da offrire la montagna. A partire dallo spettacolare orrido che si trova nella parte bassa della Valle, una gola lunga circa tre chilometri. Questo stretto passaggio su cui incombono rocce gigantesche apre scorci su piccole cascate che offrono uno spettacolo movimentato nelle stagioni calde, ma che con il gelo possono creare inattese sculture di ghiaccio.

A scavare un passaggio così scenografico è stato il torrente Enna che percorre la valle per tutto il suo percorso. Se la si risale si incontrano paesini che paiono fermi in una polaroid di vecchia data. Il paesaggio cambia di curva in curva, qua zone boschive, là angoli di pietra grezza e poi i segni lasciati dall’uomo: chiesette e edicole con madonne e santi, ponti in pietra. Non possono mancare le baite dai caratteristici tetti ricoperti in pietra. Ne sono state censite almeno 150.

Impossibile non incontrare pascoli enormi dove ruminano placide le mucche che danno il latte per i prodotti caseari con cui la valle si sostenta da secoli.

Sottochiesa è uno dei borghi più caratteristici. Qui è possibile visitare un campanile di origine romanica con belle bifore e la chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista. Nella piazza del paese si trova ancora una colonna che testimonia la fedeltà al dominio veneto.

Da qui si può proseguire verso Pizzino, dove un tempo si ergeva una possente rocca. Del castello non è rimasta traccia se non nei libri che narrano di una famosa battaglia tra Guelfi e Ghibellini.

Proseguendo lungo incantevoli panorami  si arriva a Fraggio, le cui case sono costruite solo in pietra, anche i tetti, con le caratteristiche piode, ovvero lastre di pietra.

Se si discende la valle si arriva al Santuario di Balzana, dedicato a Santa Maria Assunta. L’edificio è messo qui a ricordare la frana che, nel 1359, si portò via praticamente tutto il paese.

A Costa, un’altra frazione di Taleggio, nell’abside della Parrocchiale, si trova una notevole opera di Jacopo Palma il Vecchio. È una pala d’altare con sette scomparti di pregevole fattura che da sola vale la visita in questa valle. L’artista, nato in queste zone, emigrò poi a Venezia dove divenne uno dei più apprezzati pittori rinascimentali. In laguna apprese l’arte da Giovanni Bellini prima e da Giorgione poi. Dopo questo breve excursus artistico vale la pena tornare all’aspetto naturalistico della valle. Le acque dell’Enna offrono ai pescatori la possibilità godersi al loro passione in tutta serenità. Inutile dire che la valle offre luoghi dove fermarsi, gustare, conoscere i sapori e i prodotti locali e dove è possibile portarli a casa per farli assaggiare agli amici.

Quindi non può mancare un fine settimana, una vacanza o una gita gastronomica, nella piccola Svizzera bergamasca.

Be Sociable, Share!

Post a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

COOKIE
I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell'erogazione del servizio in base alle finalità descritte. I Cookie utilizzati appartengono alle seguenti sottocategorie:

Cookie di sessione
Il cookie di sessione archivia e recupera valori per un determinato utente. Le informazioni sono archiviate lato server e solo l'ID univoco contenuto nel cookie viene condiviso tra l'utente e il server. Le informazioni memorizzate sul server restano in memoria fino alla scadenza della sessione. Il cookie stesso non contiene dati personali.

Cookie analitici di terzi, Google Analytics con IP anonimizzato (Google Inc.)
permettono di acquisire informazioni statistiche in merito alle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima.

Come posso controllare l'installazione di Cookie?
In aggiunta a quanto indicato in questo documento, è possibile gestire le preferenze relative ai Cookie tramite le impostazioni del proprio browser.
E' importante notare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe essere compromesso.
Puoi trovare informazioni su come gestire i Cookie nel tuo browser ai seguenti link:
Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari e Microsoft Windows Explorer.

Chiudi